INIZIATIVE


VISITA IL PORTALE

2017 
Gramsci 1937-2017
In occasione dell'80° anniversario della morte di Antonio Gramsci, l'associazione Circolo Gramsci di Bergamo intende promuovere un fitto programma di iniziative per ricordare l'attualizzazione del suo pensiero


Gli occhi di Gramsci
Guardando la grande tavola di Oliviero Passera, che è un omaggio a Gramsci, alcuni suoi colori mi riportano la "Guernica" di Picasso, mentre nella mente mi ritornano i versi di una canzone del 1973 di Claudio Lolli... (leggi)

L'insegnamento di Gramsci
Mi piace "leggere" il pensiero di Antonio Gramsci come un unicum che si dipana dalle prime lotte politiche di Torino, negli anni 1916/1926 (con gli scritti su "Il Grido del Popolo", la redazione de "l'Ordine Nuovo", l'occupazione delle fabbriche, la nascita del Partito comunista e l'avvento del fascismo) fino ai Quaderni e alle Lettere dal carcere, negli anni dal 1926 (anno dell'arresto) al 1937 (anno della morte)... (leggi)

Il valore dell'"anno gramsciano"
Ottanta anni fa, il 27 Aprile 1937, moriva il grande intellettuale comunista, Antonio Gramsci. Mi piace ricordalo citando questa frase, tratta dalla rivista on line Ytali del 21/02/2017: "Se quanti fanno politique politicienne oggi -dalla sinistra radicale fino ai liberali- avessero letto e meditato con più attenzione i suoi scritti forse ci sarebbero meno rottami e più speranze"... (leggi)

anni precedenti 
"La Costituzione è un testamento, un testamento di 100mila morti. Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati, dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione".

Piero Calamandrei